Home

Mi piace pensare che chi si rivolge allo psicologo sia in un momento della propria vita in cui non riesce più a prendersi cura di quel seme.

Il seme rappresenta la salute e il benessere psicologico a cui ogni essere umano ha il diritto di aspirare e raggiungere. Penso che lo psicologo possa rappresentare qualcuno in grado di affiancarci per capire insieme di cosa ha bisogno quel seme, come funziona, com’è cresciuto fino a quel momento e quali risorse mettere in atto affinché maturi ed evolva.

Contattare uno psicologo ed esporgli le proprie difficoltà è un atto di consapevolezza e coraggio; rappresenta il primo passo per il cambiamento e significa che la persona ha già trovato dentro di sé risorse importanti per affrontare ciò che gli sta accadendo

Il mio lavoro è rivolto prevalentemente a pazienti adulti e adolescenti

Chiedimi un appuntamento

Mi occupo di


  • DISTURBI D’ANSIA
  • DEPRESSIONE E DISTURBI DELL’UMORE
  • DISTURBI ALIMENTARI
  • DISTURBI OSSESSIVO-COMPULSIVI
  • DISTURBI LEGATI AD EVENTI TRAUMATICI O STRESSANTI
  • ELABORAZIONE DEL LUTTO
  • DISTURBI CORRELATI A GRAVIDANZA E POST PARTUM
  • SOSTEGNO PSICOLOGICO PER FAMILIARI E PAZIENTI ONCOLOGICI
  • DISAGI EMOTIVI E DIFFICOLTÀ RELAZIONALI LEGATI AL CICLO DI VITA

Il mio blog


Lo psicologo mi dirà cosa fare!

Chiederò allo psicologo cosa devo fare? Se lasciarlo/a? Se devo accettare queste condizioni? Se ho ragione io? Se ho fatto la scelta giusta? Queste e altre domande simili possono essere quesiti che determinano la scelta di contattare un professionista. In un particolare momento della propria vita può capire di non essere sicuri e certi della…

Keep reading

La prima telefonata con lo psicologo? Cosa succede?

Il primo approccio con lo psicologo può non essere facile. E’ possibile che si sia arrivati al punto di aver compreso di aver necessità di una consulenza con uno psicologo ma non sia altrettanto chiaro cosa dirgli e cosa aspettarsi dalla prima telefonata o mail.

Facciamo un po’ di chiarezza.

Continua a leggere “La prima telefonata con lo psicologo? Cosa succede?”